Mauritius: una destinazione per famiglie
La scorsa settimana a Milano si è tenuto un incontro dedicato all'isola...
Giochiamo allo yoga!
A quattro anni dalla prima edizione, «Giochiamo allo yoga» è nuovamente...

Alla Scoperta dei Compositori

Ho scoperto questa collana a Torino in occasione di “Portici di Carta“, ed è stato subito Amore. Nelle scorse settimane, la casa editrice ci ha gentilmente inviato alcuni volumi che abbiamo letto ed ascoltato con grande piacere.

Li abbiamo portati con noi durante il LUNGO viaggio verso il Trentino e i bambini non si stancavano mai di ascoltarli.

Ciascun volume è dedicato ad un compositore e ne racconta la storia, ma non solo.  Ci sono tante informazioni utili, curiosità (lo sapevate, ad esempio, che Vivaldi era rosso di capelli come il nostro Leonardo?) e divertenti attività per allenare l’orecchio dei nostri bambini,  il tutto accompagnato da un cd che alterna narrazione e brani di ciascuno dei compositori.

Insieme ai volumi sui compositori, ho ricevuto una copia di “Ma che musica… in dolce attesa!“, un libro con cd destinato alle future mamme e ai loro bambini.

“Un’accurata selezione di brani di musica classica e jazz, scelti secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon, splendidamente illustrati da Mariagrazia Orlandini e accompagnati da brevi frasi, per dar voce al caleidoscopio di sentimenti ed emozioni che accompagnano la nascita di un bambino”.

Il cd è perfetto anche per le nostre sedute di yoga!

Claudia Porta

Blogger, autrice, insegnante di yoga, SUP yoga e meditazione. Insegno dal vivo ma anche tramite videolezioni su youtube e attraverso l'app iOS 10minyoga.

Commenti

  1. dice

    Questi libretti li ha scoperti mio papà in biblioteca e ce li ha fatti conoscere.
    Il nonno, che è un superappassionato di musica classica se li è letti/ascoltati tutti con piacere e i nipoti sono stati contagiati.
    Concordo, sono davvero belli, per grandi e piccini!

  2. dice

    Ciao Claudia, conosco questa proposta della Curci!

    L’ho proposta ai miei bambini quando erano piccoli, piccoli, giusto per ascoltare la musica. Dovrei recuperare i Cd e farne un ascolto nuovo, soffermandoci sugli “aneddoti” dei musicisti.

    Sembra banale ma spesso sfugge che anche i personaggi famosi sono stati bambini e che per diventare “bravi” – per es. – a suonare uno strumento ci hanno messo tanto impegno e fatica!

  3. Francesca dice

    Davvero una bella idea per introdurre ai bambini la musica classica! Diventeranno compagni di viaggio! Grazie!

  4. dice

    anche noi siamo alla scoperta della musica classica, peccato che siamo in Francia e dovremo trovare l’alternativa locale.
    Anche lo yoga va alla grande, anche la piccola di 16 mesi partecipa volentieri, la farfalla le riesce benissimo asesso sta lavorando alla buona riuscita dell’albero 😉

  5. dice

    Fantastico! Penso ne andrò a comprare almeno uno! Le mie bimbe adorano i violini, anche se io sono molto ignorante in materia :)
    Io ho trovato invece un libro di Piumini, mi pare Fabbri Editori, che si chiama “Amica Musica. Dal blues al reggae, dieci modi di giocare con le note”. Lo consiglio vivamente. Dieci generi musicali diversi, con storiella e cd. A noi piace moltissimo.

  6. dice

    Anche la mia và matta per la musica classica 😀 le faccio ascoltare un pò di tutto però vedo che musica classica e sigle di cartoni sono i brani più apprezzati 😀 poi penso sia importantissimo fargliela apprezzare sin da piccoli…

  7. nadia dice

    Grazie Claudia per averci fatto conoscere questi libri. Li cercherò nei miei prossimi giri in libreria.
    Buona giornata

  8. dice

    proprio oggi ho pubblicato un post sull’inverno di Vivaldi. da insegnante di musica ti dico che l’approccio alla musica di un certo livello è fondamentale sin da piccolissimi per apprenderne il linguaggio e le strutture. mi sento di consigliarvi (magari li conoscete già) i cd-libro Ma che musica! sempre di Apostoli e della curci. sono tre volumi uno più bello dell’altro.

  9. dice

    Grazie Caludia per questa della segnalazione, stavo giusto cercando qualche cosa di musica classica da ascoltare insieme a Davide, a lui piace tantissimo ma io sono sono molto ferrata in materia! 😉

  10. dice

    ciao! anche noi adoriamo casa editrice Curci (magari conosciuta troppo poco) i libri della collana Compositori e Ma che musica avevo consigliato nel Venerdì del libro di Homemademamma perchè sono troppo forti! grazie di averli proposti :) un saluto!

  11. dice

    Ciao,conosco bene il metodo Gordon,i miei bambini sono al quinto anno di frequenza a Firenze.Credo che la musica sia parte fondamentale della vita ed offrire ai bambini l’opportunità di capirla per amarla sia doveroso!
    Marcella

  12. dice

    Stavo proprio cercando dei libri del genere e questo post capita proprio a fagiolo! pazzesco!
    prendo nota! grazie!
    noi abbiamo i cd Ma che Musica! e concordo con Simplymamma: sono molto belli! li consiglio anch’io!

    baci

    :-)

      • Valeria dice

        ho fatto un bellissimo corso di aggiornamento per insegnare musica quest’anno, l’insegnante ci ha proposto di partire direttamente facendo ascoltare un’area, una delle più famose, se allegra meglio (io sono partita da libiamo nei lieti calici)… e si inizia a raccontare la storia (in maniera un po’ teatrale ovviamente). Aiutiamo i bambini con descrizioni (nel mio caso Parigi, vestiti, salotti delle case eleganti…). Io sono arrivata a spiegare che Lui si dichiara, lei mentre è con lui ha un piccolo malore, poi lei non sa che fare, amarlo o restare come ora (area sempre libera). Sboccerà l’amore?
        E li mandi al giorno dopo … e via e via finchè non gli racconti tutta la storia accompagnandola con le aree.
        Dopodichè ho fatto costruire il libretto dell’opera: cartoncino, copertina dell’opera (ho scelto questa http://vorreiscriverecomejaneausten.blogspot.com/2011/09/la-traviata.html) dati importanti (se vuoi poi ti scannerizzo uno dei nostri, sono venuti bellissimi). Dentro ho fatto scrivere personaggi, riassunto della trama, titoli delle aree ascoltate e per le più importanti ci siamo scritti le parole. Riascoltando i brani con il libretto si sono accorti di quanto sia più facile seguire quello che dicono, chiaramente ho fatto una bella parafrasi del testo a voce, con collaborazione della classe.
        Infine ieri siamo andati a vedere Salvate Violetta, con cantanti del Maggio, veramente bello! Adesso preparo il cartellone, che diventerà una specie di kamishibai :)

  13. Nannapupon dice

    Sei sempre una fonte preziosa! Noi abbiamo seguito il metodo gordon fin da piccini ed e’ davvero magico (musica in fasce era il nome del laboratorio), i bambini fin dai primi mesi reagiscono a questi suoni con grande emozione. Alcune melodie sono diventate le nostre ninne nanne preferite! Quando vivevo a Roma passavo sempre dalla libreria dell’Auditorium a rifornirmi di libri della Curci ora per fortuna ci sei tu! Ho fatto un giro sul loro sito e hanno delle collane davvero belle.

  14. dice

    Grazie Claudia per i suggerimenti, ho già un libro di quella collana in francese e ora che me l’hai fatto ricordare ne comprerò qualche altro. grazie anche a valeria per i suoi bellissimi suggerimenti su come interessare i bambini all’opera. mi ispirerò alla tua idea per le mie classi di italiano.

Lascia un commento