10MinYoga
Vi ho parlato nei giorni scorsi dei nuovi progetti in cantiere. Uno di questi è...
Yoga al Mammacheblog
Quante volte mi avete detto che vorreste fare yoga con me? Ecco finalmente una prima...

Promesse e calendari…

Avvento1 003

Neanche quest’anno ho mantenuto la promessa, fatta a me stessa, di fare un bel calendario dell’avvento.

Fortunatamente, visto che la cosa era abbastanza prevedibile, l’anno scorso ho acquistato questi tre in saldo da Muji.

Mi piacciono perché sono in cotone e sono semplicissimi, contrariamente a ciò che in genere si trova in giro. I numeri non sono nell’ordine “classico”: ci vorrà un po’ più di impegno per trovare la sorpresa del giorno.

Ogni tasca contiene materiali con i quali i bambini potranno sbizzarrirsi: rocchetti di filo, panetti di cera da modellare, pupazzetti di legno grezzo da decorare quadretti di feltro di lana, ma anche il classico cioccolatino, che ci sta sempre bene.

E poi delle candeline, una per ogni domenica di avvento (quella che sembra un lecca lecca è in realtà una candela), qualche libricino in tema natalizio fatto da mamma. Come questo, che ha come copertina un biglietto di auguri,

014

O questo, con le pagine in carta di riso colorata, di quella che si usa per gli origami.

020

Lascio ai miei piccoli artisti il compito di inserire testo ed illustrazioni.

E poi, per i giorni in cui non si va a scuola, dei “buoni” per una colazione speciale: crepes, pain perdu e altre golosità.

024

**********

Purtroppo quella del calendario dell’avvento non è l’unica promessa che non sono riuscita a mantenere. C’è anche quella di riassortire il mio negozio online entro il mese di dicembre.

Devo ammettere che a volte credo di essere una sorta di Wonder Woman e di riuscire a fare tutto, ma proprio tutto. E invece tra i numerosi mei tai che ho fatto su ordinazione, il nuovo lavoro e un altro progetto piuttosto importante di cui non posso parlare per il momento (senza contare casa, famiglia, cane ecc.), mi ritrovo davvero sommersa dalle scadenze e dagli impegni, per non parlare dei progetti per il Natale dei miei bambini. E quelle fatte a loro sono promesse che non posso non mantenere.

I nuovi mei tai, quindi, dovranno aspettare il nuovo anno.

Quest’ultimo mese del 2009, che si chiuderà con il primo compleanno della nostra piccola Chiara, intendo consacrarlo alla mia famiglia.

Insieme scopriremo ogni mattina una sorpresa, vivremo ogni giorno una nuova avventura, accenderemo ogni sera una candela. Aspetteremo, pazientemente, il Natale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

  1. valentina dice

    e fai bene! dicembre deve essere un mese “rallentato”: per godere della reciproca compagnia in famiglia, per avere dei bei ricordi per la vita, per prepararsi al meglio al Natale! io me lo riprometto ogni anno poi… troppo spesso diventa una corsa contro il tempo! devo assolutamente imparare anche io a rimandare gli impegni non urgenti…

  2. dice

    sei sempre speciale Claudia!
    e, davvero, non riesco ancora a capire come fai a fare tutto!
    io quest’anno ho fatto in stra-velocità (e devo ancora finirlo) il mio primo calendario, ma poichè è piccolo dietro ad ogni calzino ci sono le indicazioni per una caccia al tesoro! sofia ieri sera era incredula ma sono sicura che pian piano ci prenderà gusto!
    buona giornata! :-)

  3. dice

    Ti dirò: per me sei già una wonder woman così come sei… e poi il Natale (ancora meno degli altri periodi) non va vissuto con la fretta, no?
    Pensa che io sono riuscita ad appendere il nostro calendario dell’avvento (non ancora terminato, ma lo ultimerò sul posto :-) !!) solo stamani all’alba… e la gelatina di ieri l’ho spostata ad un giorno a caso, così quel giorno, a sorpresa, la piccola meraviglia avrà due regalini!
    Goditi questo periodo con le tue creature e dedica tutto il tempo che puoi a loro e alla tua famiglia… e intanto: tanti auguri in anticipo, Claudia!
    polepole

  4. dice

    Claudia sei fantastica! Ma le tue giornate quante ore durano…??!! Io sono riuscita a finire il nostro calendario lunedì a mezzanotte! Non potevo deludere i bimbi che aspettavano con grande entusiasmo la sorpresa del primo dicembre!
    un abbraccio e buon lavoro!!

  5. dice

    Come già ti dicevo, il calendario dell’Avvento quest’anno l’ho preso in forma di libro. Ieri abbiamo letto la prima storia, l’abbiamo riletta perché ad Amelia è piaciuta e stasera proseguiremo. Però, appena passo da Torino, faccio un salto da Muji e mi compro il calendario dell’avvento per l’anno prossimo.

  6. dice

    Il mio calendario dell’avvento (il primo che faccio) è ancora miseramente in pezzi sopra il tavolo da lavoro… se va bene lo metterò su per l’8 dicembre!!
    E dire che ho iniziato un mese prima, ma non sono proprio riuscita a finire, come dici tu spesso mi sembra di essere Wonder Woman, salvo scoprire (quando arrivo sempre tardi) che non lo sono affatto!!!
    Ma penso che, anche con quslche tasca in meno e un po’ sgarruppato, Sveva apprezzerà lo stesso il calendario dell’avvento (per Siria non l’ho fatto, ma ho previsto delle tasche abbastanza grandi, così che dal prossimo anno ci entrino le sorprese di entrambe!
    Un abbraccio

  7. dice

    Passare del tempo insieme e rallegrare i bambini con sorprese semplici ma coinvolgenti, mi sembra un ottimo programma! Buon divertimento e buona attesa!

  8. dice

    anch’io ogni tanto credo di avere i super poteri… ma non si riesce a fare tutto: prima i bambini e le mie promesse…. da mantenere!
    buon Avvento!Sara

  9. Silvia dice

    Anche io non ho fatto il calendario dell’avvento…mi sono autogiustificata dicendo che la bimba, 2 anni e mezzo, è ancora troppo piccola!! L’idea dei buoni per la colazione speciale è veramente molto tenera. Silvia

  10. dice

    Ma non ti sembra di essere già anche troppo Wonder? Pensa a noi povere umane che già arranchiamo con un figlio solo!
    Comunque, anche se non fatto con le tue manine il tuo calendario già mi sembra splendido ed originale, se non altro per i contenuti (l’idea dei Buoni-Colazione poi è strepitosa, te la copierò!) e sono sicura che i tuoi bimbi non lo apprezzeranno di meno. Da anni mio marito mi ripete che tutte le gran cose che metto su per Claudia sono in realtà baloccamenti per me! Io sono riuscita ad appendere il Calendario stamani, con solo 1 giorno di ritardo, ancora non l’ho postato ma intanto ne ho pubblicati alcuni fatti da me negli anni passati.
    A presto!
    Dani

  11. Irene dice

    Fai benissimo a consacrare dicembre a voi!
    Io per il mei tai allora aspetto gennaio, sarà bello farci un regalo a feste finite!

  12. valewanda dice

    Claudia, mi dispiace enormemente per il casino che è venuto fuori con fgem, a cui non ho risposto con il commento sul post dedicato a te perché l’assurdità e acidità di quello che ha scritto non meritavano neppure un cenno. Vedo che ormai passa qua e là a sputare sentenze assurde, mi dispiace che in tutto ciò sia stata colpita anche tu, a cui semplicemente avevo dedicato un post per la mia ammirazione nei tuoi confronti. Un abbraccio, Valentina

  13. Giulia dice

    Vedo che non sono l’unica ad aver iniziato l’Avvento in ritardo! Ciò mi consola… L’attesa del Natale è il momento dell’anno più sentito dai bambini, io mi affiderò al weekend lungo per recuperare un po’ di tempo perduto: fare l’albero (e anche gli addobbi in realtà…), raccontarci un po’ di storie, farci tante coccole…
    Auguro anche a voi una magica attesa del Natale!
    Giulia

  14. dice

    Ciao mi chiamo Maria e spesso vengo a curiosare sul tuo sito (è una meraviglia!!) sei una fonte inesauribile di idee. Ho voluto creare sulla falsa riga del tuo un libricino di stoffa con le foto della mia famiglia per il mio Leonardo, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi!!! Spesso vengo in Francia i miei suoceri hanno una casetta in Provenza, chissà magari un giorno potremmo incontrarci!! Continua così il tuo sito è strabello. Un baciotto e piacere di conoscerti, Maria

  15. dice

    Sei già Wonder Woman!!!
    Comunque, anche se il calendario non è fatto da te, lo sono tutti i regalini, non cambia molto.
    Mio marito adora Muji, se potesse comprerebbe tutto!

  16. dice

    Ciao, bellissima l’idea di mettre nelle taschine del calendario dei buoni per merende!
    Penso che ogni mamma che da tutto quello che può sia una wander woman, senza classifiche e distinzioni

  17. dice

    Fai benissimo aprenderti una pausa. A volte pensiamo di avere la situazione sotto controllo, riusciamo a fare 10mila cose al giorno, ci sentiamo veramente come wonder woman, ma poi succede che un giorno il tuo fisico smette di starti dietro e decide con la “sua testa” che è ora di riposarsi! A me sono venuti gli attacchi di panico…quindi vedi di startene un pò tranquilla con la tua bellissima famiglia! Fai benissimo a prenderti del tempo per te e per i tuoi cuccioli, stare dietro al blog è diventato come un lavoro e non va bene che prenda il sopravvento sulle nostre vite, quindi sono d’accordissimo con te: riposati e rilassati…più che puoi dai! Un grosso bacione e uno piccino alla piccola che fra poco compie il suo primo anno di vita! :)
    Sarah

  18. dice

    Che bello il calendario dell’avvento!oggi in giro per il centro di Torino, ne ho visti di fantastici!!!
    Volevo dirti che ho preso in “prestito” il modello del tuo family heart, modificandolo un po’…posso pubblicarlo sul mio blog?
    un abbraccio!

  19. N. dice

    Sto leggendo un post dietro l’altro da mezz’ora, sei davvero una mamma da stimare! Devo ammettere che, forse, mi ritrovo ad essere cosi’ stupita a causa della difficile situazione familiare riscontrata durante la mia infanzia, ma credo che come te ce ne siano davvero poche! Cosi’ attenta ai particolari e cosi’ interessata ad ogni piccolo cambiamento, piena di dolcezza…
    Io, personalmente, non credo che saro’ mai in grado di essere una madre ideale per gestire una famiglia, per vari motivi che non staro’ qui ad elencare, ma nel caso dovesse accadere in futuro di avere un figlio, vorro’ tentare di avvicinarmi il piu’ possibile ad un modello come il tuo.
    Grazie mille per questo dolcissimo blog!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *