Come recuperare una pagina Facebook senza amministratore

Mia sorella Giorgia gestisce da 10 anni un meraviglioso locale a Torino: Ricreazione Coffee Cookies & Co. Qualche settimana fa ci siamo accorte che la sua pagina Facebook non aveva un amministratore. Lei stessa risultava soltanto come “editor”: poteva quindi pubblicare post ma non gestire tutte le funzioni della pagina.

Come è possibile che una pagina Facebook non abbia l’amministratore?

L’amministratore potrebbe aver chiuso il suo profilo, essere stato disabilitato da Facebook, aver rinunciato alla gestione della pagina o, nel peggiore dei casi, essere passato a miglior vita. Nel nostro caso mia sorella aveva aperto inizialmente un profilo Facebook per il suo locale. Una volta convertito il profilo in pagina, il profilo che la gestiva è scomparso: un problema che oggi Facebook ha risolto per chi fa il passaggio adesso ma che sussiste per chi lo ha fatto qualche anno fa.

Ho cercato in lungo e in largo ma non sono riuscita a trovare nessuno che fosse riuscito a risolvere questo tipo di situazione. Persino nel centro Assistenza di Facebook, le istruzioni riportate riguardo alla domanda «Come faccio a reclamare una Pagina che nessuno gestisce?» sono obsolete. Qui consiglia infatti di cliccare sull’opzione «È la tua azienda?» sotto l’immagine di copertina della Pagina e di seguire le istruzioni. Peccato, però, che questa opzione non sia più disponibile.

Qui, addirittura, Facebook ci dice che se il Profilo Admin della Pagina è stato disabilitato dal proprietario o da Facebook ed era l’unico amministratore della Pagina, nessuno potrà ottenere accesso alla stessa.

Facebook ci fornisce però alcune importanti informazioni per evitare di perdere l’accesso propria pagina:

Per evitare di perdere accesso alla tua Pagina, segui queste indicazioni:

– Quando assegni ruoli sulla Pagina, assicurati di assegnare il ruolo corretto alla persona appropriata (per sicurezza, meglio avere almeno due amministratori, aggiungerei io);
– Non ti è consentito creare più di un Profilo personale e questo deve riportare il tuo nome reale e le tue informazioni personali, altrimenti il tuo Profilo non potrà essere riabilitato quando effettueremo i nostri controlli periodici di Verifica dell’Identità;
– Non ti è consentito creare un Profilo con il nome della tua azienda. I Profili devono sempre rappresentare persone reali e la loro reale identità;
– Qualsiasi violazione della Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità, delle Condizioni d’uso delle Pagine o delle Normative di Facebook può causare la disabilitazione del tuo Profilo e, di conseguenza, la perdita dell’accesso alle Pagine che gestisci.

Importante: come ben sappiamo, il tuo profilo deve riportare il tuo nome reale. Se ne usi uno di fantasia, Facebook potrebbe disabilitarlo. Se il profilo in questione è l’unico amministratore della tua pagina, la perderai.

Mi trovavo di fronte ad un vicolo cieco e non volevo che mia sorella perdesse i 5 mila follower accumulati nel corso degli anni, così ho continuato a chiedere in giro. Ho trovato questo link attraverso il quale gli inserzionisti (ovvero chi fa inserzioni pubblicitarie su FB) possono contattare l’assistenza tramite chat o e-mail.

Inizialmente ho provato a farlo utilizzando l’account di mia sorella, che era la diretta interessata, ma mi dava accesso soltanto al forum, dove la domanda era già stata posta più volte senza ricevere una risposta soddisfacente. Immagino che questo sia dovuto al fatto che lei non ha un account pubblicitario. Con il mio, infatti, sono riuscita ad accedere alle opzioni “chat” ed “e-mail”. Ho optato per quest’ultima ma non ero molto fiduciosa: tutte le volte che ho provato a contattare Facebook in passato non ho ricevuto risposta.

Accedendo con un account pubblicitario è possibile contattare l’assistenza tramite chat o e-mail
Senza account pubblicitario puoi chiedere aiuto solo nel forum

Meno di 24 ore dopo, invece, ho ricevuto una chiamata da un numero portoghese: era Giorgio di Facebook che mi offriva il suo aiuto e mi chiedeva alcuni documenti.

Reclamare una pagina Facebook senza amministratore: documenti richiesti

  1. Copia di un documento valido di riconoscimento dell’aspirante amministratore della Pagina in questione;
  2. Una dichiarazione, autenticata da un notaio e firmata da una persona con sufficienti conoscenze e autorità sulla presente questione che includa tutti i dati richiesti di seguito:
  • Una descrizione della relazione tra il soggetto in questione e la Pagina (da cui emerga l’autoritá di gestire i ruoli della Pagina stessa);
  • Una spiegazione della richiesta e da cosa deriva;
  • Qualsiasi altro tipo di documentazione possa supportare la richiesta (atti societari, visure camerali, etc);
  • L’account Facebook o l’indirizzo mail ad esso associato della persona che si vuole nominare come Amministratore della Pagina;
  • Una dichiarazione di responsabilitá e di presa in carico delle conseguenze penali nel caso in cui le documentazioni e le dichiarazioni sopra elencate non corrispondano al vero.

Il tutto, preferibilmente, anche tradotto in inglese.

Importante: se la documentazione non fosse stata autenticata e/o senza la dichiarazione della veridicità e dell’esattezza delle informazioni, pena una sanzione per reato di falsa testimonianza, non avremmo potuto procedere.

Una volta forniti questi documenti, mi ha spiegato Giorgio, avremmo potuto avviare un processo per ottenere nuovamente, nel giro di qualche settimana, l’accesso alla pagina. Il termine “processo” fa un po’ paura ma non avendo niente da perdere abbiamo deciso di tentare.

Ho preparato la dichiarazione e ho preso appuntamento dal notaio, poi mia sorella è andata a firmare. Il costo dell’autenticazione è stato di 50€. Qui trovi una traccia del documento in questione, che potrai a tua volta compilare per presentare la tua domanda.

Attenzione: la tua situazione potrebbe essere diversa dalla nostra e richiedere quindi una dichiarazione/documentazione differente. Contatta l’assistenza di Facebook tramite un account pubblicitario per ottenere un aiuto personalizzato.

Due giorni dopo aver consegnato il tutto, mi ha chiamato di nuovo il numero portoghese: la situazione era abbastanza chiara e la documentazione fornita sufficientemente esauriente: Facebook ha attribuito a mia sorella l’amministrazione della pagina senza bisogno di avviare il processo.

Insomma… tutto è bene quel che finisce bene: finalmente il problema delle pagine Facebook senza amministratore ha una soluzione.

Ora non ti resta che pensare a come far crescere la tua pagina Facebook.

Post aggiornato il 17 maggio 2019:

Dal giorno in cui questo post è stato pubblicato ho ricevuto molte richieste di aiuto da parte di persone che avevano “perso” la loro pagina. Se in qualche caso sono riuscita ad aiutarle, ora Facebook non permette più di “intercedere” per le pagine di terzi. Dovrai quindi creare il tuo account pubblicitario (e probabilmente creare qualche campagna) per contattarli direttamente. Visti i recenti cambiamenti di algoritmo le inserzioni sono del resto diventate indispensabili per dare visibilità ai contenuti pubblicati sulle pagine. Per imparare a crearle in modo efficace puoi leggere il libro di Veronica Gentili “La pubblicità su Facebook e Instagram”.