Search Results for: label/diario

Vanità

Avete mai provato a farvi fare un ritratto?
La delusione è assicurata. Per quanto bravo sia l'artista, sarà molto difficile che lui vi veda come vi vedete voi.
In quanto figlia d'arte, sono già stata da entrambe le parti della tela e, sebbene sappia quanto sia difficile cogliere l'essenza di una persona, questo non mi rende più comprensiva verso chi stravolge la mia.
Ma che dire di un artista che riesce a cogliere con precisione lo sguardo, e in più mi toglie qualche ruga, restituendomi lo splendore dei giorni andati?

Questa è una sorpresa che mi ha fatto mia mamma. O meglio, che ha commissionato ad un artista amico di famiglia.

Nonostante sia evidente a tutti che sono io, mi ha resa mooolto, molto più bella di quanto io sia in realtà.
Che dire? Grazie. Non mi separero' mai più da questo quadro!
**********
Prima di salutarvi, vi lascio un paio di links. Qui, su mammenellarete, si parla di noi.
Qui, invece, la mia preziosa amica Sylvie (della quale ultimamente vi ho parlato parecchio) organizza un piccolo giveaway di fibre grezze. Visto che in molte mi avete chiesto dove trovarne… beh, provateci!

Labels: , ,

Spinning!

Giornata all'insegna dello spinning, con il prezioso aiuto di Sylvie, che ha cercato di farmi capire come funziona questo benedetto arcolaio, mentre le sue bellissime Prune e Maud giocavano con Leonardo e Gloria, e coccolavano la piccola Chiara.

Inoltre Sylvie mi ha prestato un libro molto ben fatto, che consiglio a chiunque fosse interessata alla filatura.

 Cinque bambini in giro per casa e un'amica con cui condividere questa nuova follia.

Cosa potrei volere di più dalla vita?

Labels: , ,

Grazie

Che dire… non ho parole. Sono commossa dal numero e soprattutto dal contenuto dei vostri commenti. 

Grazie.
Grazie per essere entrate (penso di poter tranquillamente parlare al femminile) nella mia casa. Grazie per aver accettato il mio invito.
Spero non abbiate frainteso le mie parole, come mi è parso di capire da alcuni commenti: ho usato la metafora del "guardare dal buco della serratura" per dire che voi "vedete" me, mentre io non vedo voi. Non intendevo assolutamente insinuare che questo fosse in qualche modo scorretto o poco gradito. 
Tra l'altro devo ammenttere che anche io, per mancanza di tempo, "spio" spesso i vostri blog senza lasciare commenti. Soprattutto da quando è nata Chiara.
E, se è vero che questo blog è nato per i miei amici e parenti, è anche vero che oggi, quando scrivo, sono cosciente di avere altri lettori, ed è anche a loro che mi rivolgo.
Sono felice di aver "fatto la vostra conoscenza". Ora potete continuare a commentare se vi va, o a leggere in silenzio se preferite.
Per quanto mi riguarda, credo che stampero' i vostri commenti e ci daro' un'occhiata quando sono giù. Cosi' tante belle parole tutte in una volta… sono davvero lusingata.
Grazie, grazie, grazie. Da oggi scrivo ancora puù volentieri.

Labels: ,