Organizzare la Festa di Compleanno per un Adolescente

I nostri figli crescono, i loro gusti cambiano ma la voglia di festeggiare il compleanno rimane. Presto ci inviteranno gentilmente a lasciare la casa libera durante i festeggiamenti. Per il momento gradiscono ancora la nostra presenza, quindi ne approfittiamo per rendere la festa memorabile.

Gli inviti

Quest’anno, per i 12 anni di Gloria, li abbiamo fatti tramite sms. Meno romantici ma più ecologici, e più pratici di una telefonata perché sempre consultabili per verificare la data, l’ora e l’indirizzo.

Gli invitati

Quando erano più piccoli i miei figli volevano sempre invitare un sacco di amichetti. Il nostro record è stato di 22 bambini in un colpo solo! Risultato: un lavoro immane per i genitori (sia prima che durante, che dopo) e l’inevitabile formarsi di gruppetti che, se tutto va bene, non si calcolano tra loro, se invece si è sfortunati si mettono addirittura a litigare. Con il passare degli anni abbiamo adottato la filosofia del “pochi ma buoni” o addirittura pochissimi (massimo 3) se si opta per il pigiama party. Gloria in genere sceglie quest’ultima opzione, e lo scorso anno l’ha fatto anche Leonardo. Questo ovviamente li costringe a fare una scelta un po’ “estrema” selezionando i migliori amici, ma ho notato che a volte li solleva dal sentirsi in dovere di invitare persone che in realtà vorrebbero escludere: il limite massimo di tre invitati rende più semplice il confronto con chi si offende per il mancato invito.

Giochi e attività

Non sono mai stata per l’iper-organizzazione delle feste di compleanno: in fondo i bambini giocano benissimo da sé, senza che interveniamo per stabilire il da farsi. Però può essere divertente proporre un gioco all’aperto se si ha un giardino, o un’attività creativa se si è in casa. Io quest’anno ho proposto a mia figlia e alle sue amiche dodicenni le collane fatte con le perline di plastica: un successone! Ma non ho imposto l’attività, ho lasciato semplicemente tutto il materiale a disposizione e l’ho suggerita in un momento in cui si interrogavano sul cosa fare. Per i ragazzi si può proporre un’attività creativa con i Lego… hai già visto il Fidget Spinner di Leonardo?

La Torta

La torta è un’altra cosa che grandi e piccini amano fare da sé, e che può tranquillamente sostituire le varie attività proposte in occasione delle feste di compleanno. Dai cinque anni in su i bambini sono felicissimi di pasticciare in cucina. Basterà prevedere dei grembiuli per tutti, in modo da non sporcare i loro vestiti, e non preoccuparsi per la farina che cadrà sul pavimento: una veloce passata di aspirapolvere e tutto tornerà come prima. Prepara gli ingredienti già dosati e invita i bambini a fare la torta da soli, sotto la tua supervisione. Le ragazze apprezzeranno questa proposta anche da più grandicelle, per quanto riguarda i maschi, alcuni ne saranno felici, altri completamente disinteressati. Se li conosci puoi provare a sondare il terreno prima della festa. 

Quest’anno Gloria ha invece voluto fare la torta da sola, prima dell’arrivo dei suoi invitati, e l’ha decorata con i loro nomi invece che con il suo. Il party kit che vedi in foto ci è stato gentilmente offerto da Typelovers.

Altre idee?

Quali sono i tuoi segreti per una festa di compleanno ben riuscita? Condividili nei commenti!