Tutorial: La Gonna a Ruota

Come promesso, ecco il tutorial per la gonna a ruota. O meglio, per una versione super-semplificata, senza orlo né cintura, di questo progetto classico. Una gonna a 360° che farà la gioia delle bimbe (e non solo) di ogni età. L’idea l’ho presa da qui. Il procedimento-base dal libro “La tecnica dei modelli – Neonato/Bambino” di Antonio Donnanno.

Prima di cominciare, misurate la circonferenza vita della persona alla quale la gonna è destinata, e determinate la lunghezza della gonna stessa.

Se siete alle prime armi vi consiglio di fare una o più prove con un vecchio lenzuolo o con un tessuto al quale non tenete particolarmente. Il primo tentativo può essere frustrante ma il procedimento è davvero semplice, basta prenderci la mano.

Vi occorreranno:

Per il cartamodello:

Dei fogli per cartamodelli (non avendone in casa, io ho utilizzato un rotolo di carta da disegno dell’ikea), un righello lungo (almeno  50 cm), centimetro a nastro, compasso, squadra e goniometro.

Per le gonne:

Tessuto a piacere

Elastico da mettere in vita (io ho usato dello sbieco elastico per pannolini lavabili. Mi piace perché è alto (2.5cm e si trova in tanti colori)

Spilli, filo, macchina da cucire

Per cominciare, bisogna misurare la circonferenza vita della persona a cui la gonna è destinata e determinare la lunghezza della gonna stessa.

Sul foglio, poi, tracciate un angolo retto che sarà la base del vostro cartamodello.

Partendo dal vertice, tracciate su entrambe le linee un segno ad una distanza pari alla circonferenza vita diviso 3,14.

Volendo potete tracciare una linea che unisce i due punti. Non è necessario ma vi sarà d’aiuto come riferimento per tracciare la linea vita se non avete un compasso.

Tracciate poi una diagonale a 45°.

A mano o con il compasso, tracciate un arco che unisca i due punti (A e B) precedentemente tracciati. Partendo dai due punti A e B, tracciate altri due punti ad una distanza (dai primi) corrispondente alla lunghezza che desiderate per la vostra gonna. Tracciate un arco che unisca questi due punti. Aiutatevi con il righello, tracciando tanti punti ad una distanza dal vertice equivalente alla distanza totale dal vertice stesso al bordo della gonna (i due punti che avete appena tracciato).

Il vostro cartamodello è pronto. Ritagliatelo e posatelo sul vostro tessuto, precedentemente piegato in quattro (attenzione a posizionarlo nel verso giusto: la “punta” che fuoriesce, una volta tagliata via, dovrà formare un cerchio). Fissatelo con gli spilli.

Tagliate il tessuto seguendo il cartamodello (la tecnica “ortodossa” consisterebbe nel segnare il contorno del cartamodello con dei punti lenti, ma potete anche farlo con un gessetto o un pennarello idrosolubile. Se poi, come me, amate il rischio, potete anche andare ad occhio).

Otterrete un bel ciambellone e vi chiederete come è possibile che la vostra gonnellina sia così grande. Penserete di aver sbagliato qualcosa. E invece no. E’ tutto ok.

Con il cerchio che avrete tagliato al centro della vostra gonna, potrete facilmente crearne una uguale per la barbie o per la bambola preferita.

Tagliate un pezzo di elastico lungo quanto la circonferenza vita e cucitelo formando un anello (nella foga del vederla terminata, ho dimenticato di fotografare le ultime tappe della gonna precedente, continuamo quindi con un’altra).

Dopo aver rifinito i bordi tagliati a vivo con uno zig zag o un punto apposito (se la vostra macchina da cucire lo consente) fissate la gonna all’elastico, lungo la linea vita, in quattro punti equidistanti. Fissate poi il tessuto con altri quattro spilli a metà tra quelli precedentemente fissati. Se non vi sentite abbastanza sicure in questo modo, potete imbastire.

Cucite tutto intorno arricciando man mano il tessuto. Questa è la parte più difficile. Fate attenzione a mantenerlo più dritto possibile.

La vostra gonnellina è pronta per essere indossata. Non avete già voglia di ricominciare?

Attenzione: questo progetto può dare dipendenza!

Per chi non avesse la voglia, il tempo o il coraggio o l’attrezzatura necessaria per mettersi all’opera, sto preparando qualche gonnellina da inserire nel mio negozio online. Vi avvertirò non appena saranno pronte.