DIY Kids Safety Bracelets

Have you ever lost sight of one of your kids in a crowded place? I did, just for a couple of minutes, and it was the worst and longest minutes of my life. Fortunately, we had talked about that before and Leonardo went straight to the security agents of the museum we were visiting.

Back home, I taught him my telephone number and made some “security bracelets” with my phone number for the little ones.

Just a string and a few number beads I found on etsy. I hope they will never get lost but if they do, they can ask for help and call mom immediately.

Comments

  1. says

    Grazie per questa idea, la copio prima della partenza.

    Non ho mai vissuto l’esperienza di perdere di vista il mio piccolo, ma sono consapevole che l’eventualità c’è sempre :(

    Un caro saluto

    Grazia

  2. says

    Ho appena visto il tuo video! A parte che impugni la penna come me.. Ma comunque che strano ricondurre il tuo viso alla tua voce! :) che piacevole sorpresa!
    Comunque avevo visto alla Prenatal dei braccialetti simili, molto utili direi!

  3. says

    E’ un’idea fantastica! Quando i miei figli erano piccoli mi è capitato sulla spiaggia e al supermercato…ed è un’esperienza terrificante! Quindi quest’idea è sicuramente da far girare. Ciao!

  4. says

    Ciao, la tua idea è deliziosa. Mi piace tanto. Ricordo che la mia mamma, molrto creativa, un tempo fece per tutti i bambini del loro gruppo di amici dei guanti con ricamato il numero di telefono di ognuno. Il senso era quello del tuo braccialino. Mi emoziono sempre davanti alla creatività.
    A presto
    Raffaella

  5. sara says

    a Berlino nelle feste di strada o grossi eventi per bambini (con molta folla e confusione), ci sono dei banchetti che per pochi euro ti mettono a disposizione perline con le cifre, e filo ^^

  6. says

    Fantastica idea, Claudia. La stessa realizzazione è un gioco creativo da condividere con i bimbi… insieme alle spiegazioni. Baci e buone vacanze a te!

  7. debbie says

    io penso di essere stata presa per pazza da tutto l’aeroporto l’ultima volta che sono partita ed ho…etichettato mio figlio con l’etichetta bagagli dell’Alitalia! C’era un gran caos e lui non era ancora in grado di dire nome, cognome e telefono, così gli ho detto: se non vedi più mamma o papà, fai vedere questo! sull’etichetta avevo messo tel, numero del volo, gate d’imbarco. lui era tutto felice di essere etichettato!

  8. says

    Il mio E. (sette anni) ha una capacita’ particolare di non seguirci e fare in modo di far perdere le sue tracce..Ma G. a Jesolo aveva 4 anni ed e’ stato via 2 ore e mezza. Me l’hanno riportato i carabinieri, aveva percorso sei chilometri lungo la spiaggia controsole e l’ha trovato una bagnante mentre stava tutto triste sul bagnoasciuga.
    Quando e’ tornato ho comprato braccialetti elastici da polso a tutti! O cosi’ o tornavamo a casa: era solo il primo giorno di mare!
    MA QUEST’IDEA E’ ANCORA MIGLIORE!

    Scake

  9. says

    idea mooolto carina! da tenere a mente!
    io, quando siamo andati in un parco giochi, il mio numero gliel’ho ho scritto con la penna sul braccio!!!
    buone vacanze anche a te!!

  10. says

    Puo’ succedere sì ….sai quante belle scariche di adrenalina e quanti capelli bianchi mi son venuti in questi anni….
    Io scrivo il numero direttamente sulle braccia del bimbo.
    …super Claudia !

  11. Pina says

    Hei! Ma tu vuoi vincere facile! Con una modella così, tutto è più bello!
    Claudia scherzo, è un’idea bellissima.
    Credo che il solo pensiero di perderlo di vista un figlio, è terribile, soprattutto quando sono piccoli, e poi ai bimbi piacciono queste cose.
    Davvero brava!

  12. says

    Bellissima idea.
    Mi è capitato di vedere a Gardalandi bimbi col n. di tel scritto su tutto il braccio a penna….meglio un bel braccialetto!!!
    Ciaoooooooooooooo

  13. sere says

    ciao claudia.
    questo post capita proprio a fagiolo! domenica partiremo x le ferie e sto preparando le valige e suggerimenti su cosa, come, quanto, sono sempre ben accetti!
    anke io ho visto, come moky, il numero di telefono scritto sul braccio di molti bambini ad una fiera a tema giochi e ho pensato fosse una buonissima idea, ma certo il braccialetto è molto + carino!
    grazie e buona giornata!
    PS: non riesco a sentire il sonoro nel video ma penso sia il mio computer; lo farò controllare dal marito tecnico informatico e lo guarderò al + presto.

  14. says

    Ma che carino! Io di solito scrivo su striscioline di stoffa che lego al braccio, o in caso di emergenza sul braccio stesso… È una cosa che mi ansia un sacco!

  15. says

    Ciao. noi di solito quando andiamo a fiere, festival, concerti e posti sui generis, molto banalmente “tatuiamo” con un pennarellone il nostro cell sul loro braccio. certo non è il massimo dell’eleganza come la tua soluzione però funziona. (anche se x fortuna non ci è mai servito – finora… ) ;-)

  16. says

    BRAVI,
    anch’io per i miei figli pensai a qualcosa di simile. Ho provato a descriverlo in quest’articolo:
    http://bellariafootballclub.com/?cat=72
    Mi piacerebbe che (esempio) i gestori telefonici dessero ai loro clienti genitori questo accessorio, e il guadagno donato ad associazioni per Bambini; ma ancora non ho trovato qualcuno a cui regalare l’idea: pazienza… perchè funziona.
    papàLele

Leave a comment