Montessori - Il Decalogo dell'Educatore
Nei giorni scorsi, sfogliando gli appunti presi durante la mia formazione...
Steiner e Montessori: due metodi a confronto
Questi due personaggi, praticamente contemporanei, hanno lasciato un'impronta...

Un Asana a Settimana: Trikonasana

Trikonasana

 Ecco la posizione della settimana. Potete praticarla da sola oppure aggiungerla a quelle viste finora. La posizione si chiama Trikonasana, il triangolo.

In piedi, gambe divaricate, braccia aperte parallele alle spalle.

Ruotare il piede destro di 90° (verso destra) e il sinistro di 45° (sempre verso destra). Inspirare.

Espirando, andare a toccare il piede destro (o la caviglia, o il polpaccio, fin dove arrivate) con la mano sinistra. Braccia e gambe restano tese, il braccio destro è in alto, la testa guarda in direzione della mano destra (attenzione a non forzare troppo sul collo). Contate tre o quattro respirazioni, poi tornate lentamente con il busto eretto, le braccia aperte e i piedi paralleli. Ruotate i piedi allo stesso modo dal lato sinistro e ripetete l’asana da questo lato. Mantenetela per lo stesso periodo di tempo da entrambi i lati.

Questa asana rinforza i muscoli delle gambe e dei glutei, allunga la colonna vertebrale e apre il torace, migliorando la respirazione. Allevia il mal di schiena e fortifica gli organi interni.

Namasté!

Commenti

  1. francesca dice

    Ciao claudia, civorrebbe un bel video, perché solo dalla foto e dalla descrizione non é facile capire bene la posizione e la sequenza. Comunque brava!

  2. Donata bene tello dice

    Ciao Claudia e’ da un po’ che ti seguo ma non ti ho mai scritto. Complimenti x il tuo sito è’ sempre ricco di molteplici e interessanti spunti. Mi sono avvicinata allo yoga x la prima volta un paio di mesi fa x riuscire a trovare un ora e mezza la settimana x me in quanto tra lavoro full Time e 2 bimbi piccoli da gestire… Stavo sclerando!!e devo dire che sono felicissima in quanto riesco sia a lavorare con il fisico ma anche con la mente…la meditazione mi aiuta molto a trovare un equilibrio interiore…poi devo dire che le posizioni che ho visto fin d’ora sembrano apparentemente “semplici” in realtà ogni movimento e’studiato!!!bello e ringrazio anche la mia insegnante Luisa!!

Lascia un commento