Niente più Scuse: Minimalismo per Genitori
Molti di noi pensano che il minimalismo sia impossibile in una casa in...
Montessori - Il Decalogo dell'Educatore
Nei giorni scorsi, sfogliando gli appunti presi durante la mia formazione...

Come Fare Una Piñata

Per il suo compleanno, Gloria ha voluto fare una piñata. Si tratta di un oggetto tipico della tradizione messicana (anche se pare che le sue origini risalgano alla Cina). Un contenitore di cartapesta che, riempito di piccoli oggetti, coriandoli e caramelle, viene appeso in alto per poi essere rotto con un bastone durante i festeggiamenti, «investendo» con il suo contenuto il festeggiato e i suoi invitati.

Realizzare una piñata è semplice. Basta gonfiare un palloncino e ricoprirlo con tante strisce di carta spennellata con un mix di acqua e farina in parti uguali. Uno o due strati saranno sufficienti (se la piñata è troppo resistente sarà molto difficile da rompere).

Una volta asciutta, la piñata potrà essere dipinta e decorata a piacere.

Mentre aspettate che anche la pittura si asciughi, potete pensare al contenuto: caramelle, piccoli giochi e coriandoli o pezzetti di carta colorata.

Quando il tutto sarà perfettamente asciutto, potrete scoppiare il pallone.

La piñata va quindi riempita e appesa in alto (praticate due fori per poter infilare un cordino che utilizzerete per appenderla. Attenzione a non farli troppo vicini al bordo o la piñata non reggerà il peso del suo contenuto).

Non sono riuscita ad immortalare il momento della rottura, ma questo è quello immediatamente successivo.

Buon divertimento!

Commenti

  1. dice

    bella!!!! ne ho fatta una per il compleanno di Emma….improvvisata con sacchetto di carta, carta argentata e coriandoli!!! anche io non sono riuscita a immortalare la rottura (che li ha tenuti impegnatissimi per un pò!!!) ma la cosa divertente è stato proprio il “dopo”….tutti ad avventarsi sui piccoli tesori!!!!!!!!!! bellissima (e semplice!) idea, la ripeterò di sicuro!!!!!!!! :-)

  2. dice

    Ciao CLaudia, la mia e’ fuori ad ad asciugarsi, io invece di acqua e farina ho utilizzato acqua e colla! Però per i bimbi e’ un gran divertimento, l’ anno scorso per il compleanno e’ stato un successone!

  3. dice

    Ora che ci penso da noi in Maremma nelle feste di paese nella pignatta (come la chiamano qui) ci mettono dentro anche la farina da fare cadere addosso ai partecipanti ;-)

  4. dice

    Che bello! Volevo proprio inventarmi qualcosa di diverso per la Prima Comunione di mio figlio che festeggeremo con cuginetti e zii…. mai troppo cresciuti!!!!! Domani e` il Primo maggio, siamo tutti a casa ed il tempo non promette nente di buono: ci mettiamo a farne due o tre!!!!!

  5. Elena dice

    Anche io ho fatto le pignatte per i compleanni dei miei bambini, ma molto piu’ semplici, una per ogni partecipante, cosi’ tutti hanno avuto la possibilità di romperle. Ho semplicemente creato dei sacchetti con un foglio grande di carta velina colorata, che ho chiuso con spago da cucina e appeso al filo. I sacchetti si sono rotti molto facilmente alla prima ”botta’, però ogni bambino era bendato e veniva guidato dagli amici.

  6. dice

    Ciao Claudia, come avevo già commentato sul post del compleanno, è tutto molto carino, e le foto rendono l’idea della bellezza di un compleanno festeggiato in un giardino così verde.
    Noi abbiamo festeggiato negli stessi giorni il compleanno del mio bimbo più grande e ho creato una pinata a tema The Lorax, ma dovendolo fare in casa per via del brutto tempo, ho optato per evitare bastoni e varie e ho fatto una pull-string pinata, non da rompere, quindi, ma che si aprisse a sorpresa tirando uno dei nastri attaccati. E la riproporrò per la festa del secondo, a breve.
    Bellissimo il restyling in “stanze” del sito :)

  7. sara dice

    la tuo idea mi era piaciuta molto, così io e i miei 2 bimbi l’abbiamo preparate a più fasi e in più giorni.
    oggi alla festa di compleanno di samuele (5 anni), dato il maltempo l’abbiamo appesa in casa. non rompendosi al primo colpo, samuele è andato completamente in crisi. non lasciava provare gli amici e solo dopo essersi calmato è riuscita a romperla. mi domando dove ho sbagliato, forse trope aspettative, oppure non so, so solo che ore che è sera e tutti dormono, mi domando se ho avuto una bella idea…grazie

Lascia un commento