10MinYoga
Vi ho parlato nei giorni scorsi dei nuovi progetti in cantiere. Uno di questi è...
Yoga al Mammacheblog
Quante volte mi avete detto che vorreste fare yoga con me? Ecco finalmente una prima...

Commenti

  1. sere dice

    ciao claudia.
    sono andata a vedere il sito e il barattolo e, posso fare la dubbiosa? è inconfutabile la bellezza dello strumento e non metto in dubbio nemmeno il suo “potere” – io e lorenzo ci incantavamo, sotto le feste di natale, guardando una boccia di neve fai da te con barattolo, brillantini e babbo natale all’interno :) -, ma mi chiedo: chi dovesse aver a che fare con un bambino che fa “capricci” un giorno si e uno no, può sempre riproporre il barattolo della calma? a lungo andare il bambino conoscerà fin troppo bene l’oggetto, non è plausibile che se ne stufi e che lo strumento perda quindi il suo potere calmante?
    grazie.
    buona giornata.
    S.

    • dice

      Certo. Il trucco è trovare oggetti nuovi ed interessanti. A scuola usavano grosse conchiglie in cui si poteva sentire il mare, caleidoscopi, pietre “preziose”…

  2. Sara74 dice

    Ciao Claudia,
    una domanda magari un po’ stupida.
    Il barattolo va tirato fuori solo in caso di capriccio oppure se Lorenzo me lo dovesse chiedere glielo devo mostrare?
    Grazie e buona giornata.
    Sara

    • dice

      Direi nessuna delle due. Bisognerebbe trovare una via di mezzo Dovrebbe essere una cosa speciale, altrimenti perderebbe la sua funzione, ma essere accessibile (altrimenti farà i capricci per averlo!). La prima volta tiralo fuori a sorpresa, senza che lui l’abbia visto prima. Poi mettilo in un posto dove il bambino possa vederlo ma non prenderlo, e mostraglielo quando te lo chiede, ricordandogli che si tratta di un oggetto fragile e prezioso, magari anche “magico” (aiuta a calmarsi) e che va riposto dopo averlo utilizzato insieme a te.

  3. dice

    Mi piace l’idea di guardare insieme qualcosa di bello per calmarsi e parlare serenamente del problema. Ma non credo che i “capricci” siano “capricci”, penso che il bambino cerchi sempre di esprimere un bisogno, e che lo faccia come riesce, per cui non credo siano risolvibili distraendo. Però appunto mi piace come modo di calmarsi insieme. Più per me che per loro, devo dire, sono gli adulti che quando sono arrabbiati rischiano di ferire…

  4. dice

    Siamo a casa io e mio marito da 2 mesi con la bimba, non abniamo aiuti e l’averci a casa tutto il giorno l’ha fatta diventare davvero capricciosa e prtetenziosa nei nostri rigardi.
    Mi spiegate un pò meglio?
    Posso usare un oggetto qualunque come scaccuia capricci e come?

    • dice

      Commento in attesa d’approvazione. Claudia mi pubblichi questo? grazie stavo scrivendo al buio :)

      Siamo a casa io e mio marito da 2 mesi con la bimba, non abbiamo aiuti e l’averci a casa tutto il giorno l’ha fatta diventare davvero capricciosa e pretenziosa nei nostri riguardi.
      Mi spiegate un pò meglio?
      Posso usare un oggetto qualunque come scaccuia capricci e come?

      • dice

        Certo, dammi solo il tempo di leggere e approvare i commenti ;-)

        Qualsiasi oggetto esteticamente bello e in grado di catturare l’attenzione del bambino può servire per calmarlo. Importante è anche il modo in cui lo si presenta: deve capire che si tratta di qualcosa di molto, molto speciale. Dopo averlo osservato (ed eventualmente “ascoltato” se si tratta di un oggetto che fa rumore) insieme si può discutere tranquillamente del problema. Ovviamente non esiste una formula magica ma questo concetto funziona molto bene.

        Se posso permettermi, non credo che il fatto di avervi a casa abbia fatto diventare la bambina pretenziosa e capricciosa. Prova a osservare l’ambiente di casa tua e chiediti se è adatto a lei e stimolante. Spesso i bambini piccoli sono frustrati perché non riescono ad esprimersi.

  5. dice

    Bellissima idea, grazie !! L’avessi saputo quando le mie bimbe erano piccole…ora sono forse un po’ troppo grandi (11 e 7 anni). Io il mio barattolo l’avrei fatto viola, color lavanda, il mio colore della calma !!

  6. dice

    Ci devo provare…sono nel bel mezzo dei “terrible twos”, con entrambi i figli.
    La grande ne sta uscendo, ma finché non comincerà a parlare e a poter esprimere tutto quello che sente rimarrà la frustrazione che porta al capriccio.
    Il piccolo ha un carattere mooolto impegnativo, e si mette a gridare ogni 2 minuti (in media) per ogni piccola cosa che non va come vuole lui. La soluzione per calmarlo per ora consiste nel chiuderlo in camera. in un paio di minuti smette di piangere, si dimentica del perché piangeva e si mette a giocare.
    Ma il barattolo della calma sembra un ottimo sostituto! Da provare!

  7. dice

    sono nel pieno della fase capricci e faccio mia qualsiasi proposta. ma mia figlia è un osso duro. innanzitutto perchè la maggior parte dei capricci avvengono fuori casa e spesso non funziona alcun tentativo di distrarla, anche quelli più diseducativi possibili tipo caramella, in secondo luogo perchè quando urla, si butta a terra non c’è nulla cha la faccia ragionare.
    esprime un bisogno? quando pretende una maglietta al posto di un’altra o non vuole lavare i denti vuole sicuramente affermare se stessa ma mi sono spessa chiesta quanto sia giusto che questo accada a 2 anni e 1/2.

    • dice

      E’ senz’altro giusto che esprima se stessa. Sarebbe però bello riuscire ad aiutarla ad esprimersi in altro modo. Nel corso della mia formazione Montessori ho avuto modo di comprendere che spesso i bambini (soprattutto a quell’età) sono frustrati perché non trovano, nell’ambiente in cui vivono, i giusti stimoli. Cercherò di parlarne nei prossimi giorni.

  8. dice

    Ero convinta di averti lasciato un commento sul sito dei piccolini e invece non lo trovo, dove cavolo l’avrò scritto? ;)
    Insomma mi chiedevo se ci sono esperienze su questo barattolo nei confronti di bambini più grandi come i miei che hanno quasi 8 e quasi 9 anni, Lo voglio proprio fare al più presto perchè mi piace tantissimo, soprattutto per Leon che è molto nervoso e quando gli vengono questi “attacchi” non riesce a calmarsi facilmente e ad esprimere il problema…

  9. Cristina dice

    Ciao Claudia, ti seguo di tanto in tanto…sul blog e FB..
    ti confesso, quando ho letto il post ero molto scettica della cosa…. e invece l’ho provato questo we e funziona!!!!non ero proprio preparata ma mia figlia di 3 anni é entrata in un loop capriccioso e ho trovato in cucina un barattolo di camomilla vuoto al ché ci ho buttato una monetina dentro e agitandolo le ho detto: Guarda! che ne dici di farne un salvadanaio tutto tuo… Come d’incanto ha detto “che idea!!!!” e ha iniziato a cercare carta e colori..
    GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :)))))))

  10. cristina2 dice

    ciao claudia. che bella idea. scusa a domanda stupida: ma la polvere scintillante dove si compra? è tipo quella che si usa per i trucchi di carnevale?? scusa ma io col bricolage sono una schiappissima!!! un bacione. cri

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *