Mamma Imaginarium e la Testimonial Ideale
Come già sapete, gli sponsor di questo blog sono selezionati in base ad...
I nostri dolci momenti con Kinder Diario
Nelle scorse settimane mi è stato proposto di testare la nuova app di...

Manifesto Personale

Un manifesto è una pubblica dichiarazione di intenzioni. Aprirsi ai nostri familiari, esponendo il nostro personale manifesto in modo che tutti possano leggerlo, è un modo eccellente per accrescere la reciproca fiducia. Attraverso questa attività, ci rendiamo conto che nulla è permanente. Non lo sono le nostre emozioni, né le nostre paure o i nostri desideri. Tutto scorre, tutto cambia e dobbiamo fermarci ogni tanto per fare il punto su ciò che conta per noi nelle diverse fasi della vita.

Qualche tempo fa, Heather ha approfittato di una giornata trascorsa in casa per scrivere, insieme a suo figlio, il proprio manifesto personale. Entrambi hanno stilato una lista delle qualità che vorrebbero possedere, dei diversi ruoli che ricoprono all’interno della famiglia e non, per concludere con la propria dichiarazione di intenzioni.

Heather ha poi voluto condividere il suo personale manifesto anche con i suoi lettori. Parole semplici ma piene di significato, che credo possano essere fonte di ispirazione per tutti noi:

Amare i miei figli. Lavorare sodo per rendere il mondo un posto migliore. Amare mio marito. Creare. Amare. Andare avanti. Giocare il più spesso possibile. Aspirare alla saggezza. Abbracciare la semplicità. Ridere. Ridere ancora di più. Ispirare. Lasciare andare la negatività. Saltare. Correre rischi. Scegliere di vedere, negli altri, il lato buono. Esplorare. Perdonare.

(Testo liberamente tratto da Shivaya Naturals, per gentile concessione dell’autrice).

**********

Ispirata dalle parole di Heather, ho proposto questa attività a Leonardo e Gloria. I risultati sono stati sorprendenti.

Provate anche voi: buttate giù il vostro personale manifesto e invitate i vostri bambini (e/o mariti a fare lo stesso). Scoprirete che molte cose di voi che date per scontate non sono invece percepite allo stesso modo dai vostri cari, e vi accorgerete che le persone che pensate di conoscere così bene vi riservano invece numerose sorprese!

Commenti

  1. dice

    Che bella idea Claudia… devo dire che ancora è veramente presto per proporlo a Sveva, ma sto accumulando idee per il futuro!
    Un abbraccio

  2. v@lentin@ dice

    provero’ …l’idea mi piace!
    e…wow che bella la tua nuova foto di ‘presentazione’!!! E’ un’autoscatto o è di un fotografo?! La preferisco al tuo quadro che, anche se molto bello, secondo me ti ritraeva un po’ ”dura”.

  3. Tania dice

    Ciao Claudia non è una bella idea ma di più.
    Però vorrei capire meglio come si crea il manifesto.
    Devo ritagliare degli aggettivi positivi e negativi e poi attaccare in un foglio più grande e dare alla persona della famiglia a cui voglio dare il manifesto.
    Se lo voglio far creare a più componenti della famiglia devo farlo fare, senza far si che si suggeriscano gli aggettivi scelti.Ho immaginato bene il metodo per procedere alla creazione del manifesto!!!

    • Claudia dice

      Non ci sono regole, direi che l’ideale è che ciascuno scriva le parole che ritiene più adatte, va benissimo anche una semplice lista…

  4. dice

    Ho letto qualcosa del genere tempo fa e, da quella lettura,ne è nata questa magnifica espressione: avevo un pannello di sughero( di quelli sui quali ci si attaccano le notizie o gli appunti da non dimenticare). L’ho liberato di tutte le cose che vi avevo affisso, l’ho portato in camera da letto, l’ho attaccato alla porta(cosicchè ,da chiusa,io lo possa vedere ben bene) e, proprio sistemata al centro di esso, ho affisso una banconota da mille lire dalla parte su cui troneggia l’egregia signora Maria Montessori… :-D Ciao Claudia :-)

  5. dice

    che bell’idea i miei figli sono ancora piccoli ma mi sono fatta un appunto per non dimenticarmi quando saranno un pò più cresciuti di fare il nostro manifesto personale grazie

  6. dice

    Bello, l’ho fatto a volte per me e con Antonio ed è un bel lavoro emozionale.. Farlo con tutta la famiglia sarà ancora più forte e importante. Grazie!

Lascia un commento