Mamma Imaginarium e la Testimonial Ideale
Come già sapete, gli sponsor di questo blog sono selezionati in base ad...
I nostri dolci momenti con Kinder Diario
Nelle scorse settimane mi è stato proposto di testare la nuova app di...

Impronte di Primavera – Ciondoli in Pasta di Sale

ciondoli in pasta di sale

La settimana scorsa abbiamo parlato della pasta di sale, con la promessa di mostrarvi ciò che stavamo preparando. Finalmente i nostri ciondoli in pasta di sale sono pronti. Ecco come realizzarli:

Alla vostra pasta di sale potete aggiungere, a piacere, dei coloranti (noi abbiamo usato coloranti alimentari) o altri elementi decorativi (come la nostra glitter paint).

 

Pate a sel 004

 

Procuratevi qualche fiore, ramoscello o altro materiale da cui ricavare l’impronta. Appiattite leggermente la pasta di sale, posatela sull’oggetto da ricalcare e stendetela con il mattarello, fino ad ottenere uno spessore di mezzo cm circa. Togliete il fiore (o altro elemento decorativo) che rimarrà impresso nella pasta di sale.

 

Pate a sel 021

 

Un’altra idea che darà l’effetto opposto (figura in rilievo) è utilizzare un mattarello o delle formine per anicini.

 

Pate a sel 019

 

Ritagliate con un bicchiere o con delle formine per biscotti e, con una cannuccia, effettuate un foro nel medaglione così ottenuto.

 

Pate a sel 012

 

Alcuni possono essere lasciati in versione “liscia”.

 

Pate a sel 018

 

Lasciate asciugare per 24 ore circa, al sole o vicino ad una fonte di calore. Se necessario, cuocete in forno (100° al massimo) per asciugarli completamente.

 

Pate a sel 027

 

E’ il momento di dipingere, decorare, personalizzare…

 

attività con i bambini: ciondoli in pasta di sale

Pate a sel 051

 

Lasciate (ancora) asciugare,

Pate a sel 052

 

E finalmente… i vostri ciondoli in pasta di sale sono pronti da indossare!

Pate a sel 006

Pate a sel 015

 

 

Commenti

  1. dice

    Bellissimi e facili. Adattissimi come attività per i bambini.
    Con marta e Giovanni ho lavorato tantissimo con la pasta di sale. Abbiamo fatto iun presepe a natale e a Pasqua le uova da appendere ad un ramo fiorito. E poi ciondoli (più o meno come i tuoi), pupazzi, bambiline… Insomma, la pasta di sale è davvero un materiale versatilissimo e i bambini si divertono un mondo.
    Un bacio
    Francesca

  2. Claudia dice

    Io lho preso ad un mercatino di Natale in Alsazia, ma lo trovi anche nei negozi di articoli per la casa ben forniti.

  3. dice

    Davvero bellissimi! Vorrei proprio provare a farli… ma dove si trova un mattarello così? Direi che il mio (per ravioli) non sia proprio adatto ;-)

  4. Claudia dice

    Questo in effetti è il mio incubo. Io tendenzialmente sarei una minimalist. Vorrei una casa semivuota, ma poi mi piange il cuore a buttare questo o quello. Tengo tutto, cè roba dappertutto, poi periodicamente faccio raid spietati durante i quali (a malincuore) riempio scatoloni da dare via o da buttare. Per i lavori dei bambini ho optato per un album fotografico su flickr, che mi permette di conservare tutto in poco spazio e, alla fine dellanno, stampare un libro fotografico per immortalare le opere più significative.

  5. emi dice

    Tu dove li tieni tutti i lavori che fate? Per me è un incubo, ho la casa piena di roba perchè le due bambine sono molto prolifiche, soprattutto la grande di 6 anni e mezzo. Non dico solo disegni, ma roba col pongo che non vogliono disfare, e anche un sacco di “art attack”..l’ultimo è un diorama di una finestra con paesaggio che è quasi in scala 1:1.. la casa è grande ma siamo in 6, se cammino pesto sempre qualcosa..

  6. dice

    Che idea carina! Poi proprio per il fatto di non essere troppo complicata è adatta anche ai più piccoli! Per ora al mio, che ha 18 mesi, ho preparato il Didò, il principio di lavorazione manuale è lo stesso e forse per la sua età può andare… più avanti ci cimenteremo con la pasta di sale! Chissà se mi ricordo ancora qualcosa, anni fa passavo le mie nottate a creare cestini di fiori, bamboline…
    Complimenti per il blog sempre pieno di spunti interessanti e originali!
    Ciao!
    Roberta

  7. dice

    Veramente belli, anche noi ogni tanto giochiamo con la pasta di sale ma non avevo mai pensato di fare dei ciondoli o medaglioni :-)
    La prossima volta ci armiamo di formine e prepariamo un medaglione per ogni nostro amichetto, così risolviamo il problema di dove conservare gli oggetti fatti in casa!

  8. EleVi dice

    Complimenti,sono veramente molto carini! Cercherò i colori che avete usato,è molto bello l’effetto ottenuto! Questi ciondoli sono fragili o resistono nel tempo?

  9. v@lentin@ dice

    e’ un’ ottima idea quella di fotografare i vari lavoretti, i bambini ne sono orgogliosi poi quando dopo un po’ alcune cose spariscono …non sono proprio sparite del tutto! bellissimi questi delicati medaglioni proprio primaverili!!

  10. dice

    Che flashback! Avrò fatto forse la seconda o la terza elementare, la maestra aveva stabilito l’usanza di fare un regalino di Natale a tutti gli altri compagni (che fosse simbolico, ma così da non “discriminare” nessuno). Mia madre mi aveva proposto di regalare dei medaglioni fatti da noi e personalizzati per ognuno. Guardando le vostre foto mi sono tornati in mente come se li avessi fatti ieri..
    Grazie!
    (anche se probabilmente i nostri saranno stati di DAS, erano pur sempre gli anni Ottanta! ;-))

Lascia un commento