10MinYoga
Vi ho parlato nei giorni scorsi dei nuovi progetti in cantiere. Uno di questi è...
Yoga al Mammacheblog
Quante volte mi avete detto che vorreste fare yoga con me? Ecco finalmente una prima...

Novembre

S. Francesco 368 

Se ottobre è in assoluto uno dei miei mesi preferiti, novembre è invece uno di quelli che amo di meno. I colori caldi del mese precedente cominciano a sfumare, per lasciare il posto agli alberi spogli. E le temperature ancora miti che ottobre ci regalava scendono vertiginosamente. Questo mese che ci separa da dicembre, freddo e buio anche lui ma illuminato dall'attesa del Natale, è per me interminabile. Spesso ho bisogno di un piccolo incentivo per "scuotermi" e ritrovare un po' di energia.

I fiori di Bach sono per me, da ormai diversi anni, un punto di riferimento in periodi come questo. Qui trovate un test che vi aiuta ad individuare quelli più adatti a voi.

Novembre 023

Poi ci sono le candele. Dal giorno di San Michele in poi, per tutto l'inverno, confezioniamo le candele che poi accendiamo all'ora di cena.

Candele + WD 186  

Anche se oggi abbiamo le lampadine, la fiamma viva di una candela ha davvero qualcosa in più. E poi volete mettere l'atmosfera?

Candele + WD 269 

Candele + WD 313  

Anche per glil uccelli il mese di novembre è particolarmente difficile. Le temperature scendono e il cibo scarseggia. Prendersi cura di loro è un altro modo per sentirsi in armonia con la natura.

Battaglia navale 006 

Anche quest'anno abbiamo preparato per loro deliziosi pranzetti, con una nuova ricetta che vi illustrerò nei prossimi giorni. Nel frattempo potete leggere "Come aiutare gli uccelli a sopravvivere all'inverno" e come confezionare pigne ai semi per i vostri amici pennuti.

015

S. Francesco 416

E poi caldi progetti per le fredde sere d'inverno…  

022

032

 
E voi? Quali sono i vostri segreti per portare luce e calore nel vostro inverno?
 
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

  1. dice

    Proprio oggi mi chiedi dei miei progetti, oggi che ho ricevuto una risposta positiva da un disegnatore che vuole credere in Viola! E allora ti dico che i miei progetti per quest’inverno sono lavorare a Viola, dare il massimo nel mio nuovo posto di lavoro, portare i miei bambini in giro per la campagna ogni volta che posso e cucinare con loro un sacco di biscotti. Ah, e poi… siccome ho promesso a me stessa di farmi tatuare una viola se fossi riuscita a pubblicare il mio lavoro… comincerò a cercare un ottimo studio di tatuaggi :-)

  2. dice

    I miei progetti ………….
    far decollare il knit cafè qui nel mio piccolo paese.
    Vedere quanto valgo come insegnante di maglia.
    Finire la coperta per il nipotino della nostra amica e consegnare un po’ di cose a “Cuore id Maglia”
    Coccolare le mie bimbe se hanno l’influenza (anche se sono grandi quando stanno male ….)
    Far sterilizzare i gattini nuovi.
    Goderci le serate e i week end in casa davanti alla stube
    Riuscire a far convivere tutto ciò col lavoro

  3. dice

    A me novembre, invece, piace molto come mese forse perchè è quello del mio compleanno e trovo una grande similitudine tra me e questa atmosfera un po’ malinconica…allora, i progetti per questo inverno…beh io ne ho uno che è in “procinto”, molto importante…e che terminerà a gennaio…è il mio bimbo Tommaso!!!In queste giornate di attesa oltre a riposarmi cerco di preparare la casa (o il nido!) per il suo arrivo…vorrei che fosse il più accogliente possibile seppure piccola. Poi mi piace uscire, passeggiare per il parco e fare foto agli alberi e ai colori di quest’autunno per imprimere l’atmosfera di questa stagione (e di questo periodo così importante per me). Poi mi piacerebbe dedicarmi a qualche lavoretto manuale (non sono mai stata molto brava ma ogni tanto ci riprovo, forse questa è l’occasione giusta!). Vorrei anche dedicarmi a studiare un po’ di più (mi sono iscritta ad un corso di naturopatia). Insomma ci sono tante cose in ballo per questo inverno…un abbraccio.

  4. Alessia dice

    Ciao…ho appena scoperto il tuo blog e l’ho letto tutto di un fiato..bellissimo tutto, non so che altro dire!
    Pero’ perdonami…son curiosa….ma tuo marito chi è??? scusami, ma il calcio non lo seguo…e mi par di aver capito che sia conosciuto….ti prego, toglimi questa curiosità…stupida la riconosco…ma d’altra parte ho spiato tutta la tua vita (super) attraverso il tuo blog…e mi rimane questo punto interrogativo!…e Cristiano della Juve??? bo’…per me, profana del calcio, altro sconosciuto…
    ….scusa, scusa, scusa l’impertinenza…ma non son proprio riuscita a non scriverti!
    Complimenti per tutti i tuoi lavori, peccato che il mio secondo bambino abbia ormai quasi due anni…e pesa troppo per poterlo portare nel tuo Mei Tai…che ho conosciuto qui, questo pomeriggio.
    …e altra cosa, bellissima casetta….
    ciao e continuero’ di sicuro a leggerti..io non ho un blog, ma me ne hai fatto venire la voglia…la mia vita non e’ pero’ cosi’ interessante…
    Alessia – Genova

  5. marta dice

    io mi scateno in cucina… quindi via a zuppe, vellutate, risotti, cose coccolose e calde insomma, e per la mattina pani speziati e ricchi e muffin con noci e frutta :)
    le candele sono proprio belle, devo trovare il modo di introdurle in casa.
    abbracci!

  6. Claudia dice

    Ah ah! Mio marito vuole incorniciare questo commento! No, no… lui è stato in passato calciatore professionista (in Francia) ma non è mai arrivato in serie A, e non è affatto conosciuto.
    Cristiano Zanetti invece è un ex giocatore della Juve, ora passato alla fiorentina. Lui sì che era da sposare!

  7. dice

    Hai molte delle usanze tipiche dei paesi nordici. Noi a Oslo usiamo tantissimo le candele, creano un’atmosfefra meravigliosa e una certa forma di rilassamento. Dare da mangiare agli uccellini durante la stagione fredda, anche il lavoro a maglia è molto in voga anche se non è proprio per me.
    Io già sento il desiderio di preparare qualcosa per il Natale! Lo so, è prestissimo,…

  8. sara dice

    Il mio progetto per l’inverno e quello di creare un Natale speciale per le mie bimbe, prendermi cura di mè (ne ho tanto bisogno)e realizzare tante borse per riuscire a venderle. Mi sembra bene come inizio no? Un abbraccio Sara 73

  9. dice

    “Se ottobre è in assoluto uno dei miei mesi preferiti, novembre è invece uno di quelli che amo di meno. I colori caldi del mese precedente cominciano a sfumare, per lasciare il posto agli alberi spogli. E le temperature ancora miti che ottobre ci regalava scendono vertiginosamente. Questo mese che ci separa da dicembre, freddo e buio anche lui ma illuminato dall’attesa del Natale, è per me interminabile. Spesso ho bisogno di un piccolo incentivo per “scuotermi” e ritrovare un po’ di energia.”
    Queste parole avrei benissimo potuto scriverle io. Mi rispecchiano esattamente!!!
    Quando arriva novembre io accendo il forno. Ho sempre amato fare il pane in casa o fare le torte, ma mai come in questo mese sforno e… naturalmente Marta e Giovanni mi danno una mano. Poi facciamo tanti lavori per l’albero di Natale che di solito facciamo l’8 di dicembre. Ci prepariamo per tempo perchè ogni anno facciamo l’albero con cose fatte da noi: un anno le pigne raccolte nel bosco decorate con lustrini e perline, un altro anno le stelle fatte con le strisce di cartoncino colorato e i glitter, un altro anno ancora oggetti in pasta di sale e così via…
    Per quest’anno non ci abbiamo ancora pensato. Ci metteremo al lavoro nei prossimi giorni!
    Non ho mai provato a fare le candele ma confesso che spesso ci ho pensato. Magari quasi quasi ci provo!!!
    Un abbraccio
    Francesca
    P.S. Attendo la ricetta per gli uccellini…

  10. dice

    ciao sono tentata di fare un piccolo laboratorio di candele nel mese di dicembre… secondo te piace ai bambini arrotolare la cera? non l’ho mai fatto ma mi incuriosisce… e vorrei provare magari prima con i miei figli.
    Sara

  11. Debora dice

    Sì hai ragione,Novembre è proprio deprimente!e qui continua a piovere! i fiori di Bach mi stanno aiutando molto.Fortunatamente questo mese festeggiamo ben tre compleanni in famiglia ( i miei genitori e mio figlio ) quindi non mancheranno i momenti di festa.
    Che altro? Una gran voglia di fare i biscotti (oggi ho fatto con mio figlio i frollini con la marmellata!) e il pane…voglio provare a fare quelle belle pagnotte integrali o ai cereali. Infine,vorrei realizzare una sciarpina di lana per il mio piccolino da abbinare ad un cappellino peruviano tutto colorato.ciao
    PS: scusa dove trovi le bellissime stoffe che utilizzi per i tuoi lavori? grazie anch’io attendo la ricetta per gli ucellini!

  12. Alessia dice

    Claudia, sei stata cara a rispondere…pensa che ieri sera ho pensato tanto alla Vs vita in questo posto che sembra meraviglioso….
    ti leggero’ spesso..
    a presto, Alessia

  13. michela dice

    cara Claudia,
    è un piacere visitare il tuo blog, mi stupisce e mi riempie di gioia sincera vedere come anche al giorno d’oggi sia possibile condurre, o almeno cercare di condurre,una vita serena,tranquilla al di fuori del contesto consumistico di cui siamo circondati, anzi, meglio dire assediati..vedere le tue foto e leggere le tue parole mi dà molta serenità e un pizzico di invidia (ma di quella buona, che sprona a cercare di migliorarsi) mi prende..ho tanti buoni propositi per questa stagione e nel mio piccolo sto cercando di portarli avanti, passo dopo passo, e i piccoli passi portano alle cime più alte..e quello più importante di tutti e cercare di stare al meglio con mio figlio,che ora ha 4 anni, aiutarlo nel ritrovare una vita “normale” , negatagli per due anni dalla scopeta di un neuroblastoma all’età di 22 mesi..nel cercare di insegnargli il piacere dello stare insieme,del giocare con altri bimbi..che gioia immensa veder i bambini giocare insieme!! Guardavo con estremo interesse le bambole Waldorf, e cercherò di produrne una per il mio Samuele, credo che lo possano aiutare molto..oddio, non sono proprio così brava ma ci sto provando :-) …grazie per questi attimi di libertà che mi regali, un affettuoso abbraccio
    Michela

  14. francesca dice

    Per me Novembre significa trascorrere la maggior parte del tempo (quello libero dala lavoro) a casa con tanto di camino acceso, preparare tanti pranzi e cene (il Sabato e Domenica) per gli amici. Con il freddo ci rintaniamo in casa come gli orsi, se spunta il sole cerchiamo di stare all’aria a perta facendo passeggiate in campagna o giocando in giardino con Luca.
    Dato che fai degli splendidi lavori a maglia per i tuoi bimbi, ti voglio segnalare un sito (purtroppo in tedesco) dove acquistare la lana a palline che le mie colleghe usano per fare delle sciarpe stupende. Si possono fare anche cappellini e maglioncini: http://www.gruendl-wolle.de
    Un grande abbraccio
    Francesca

  15. dice

    Progetti:
    laurearmi a inizio dicembre!! :)
    trovare un lavoretto sotto Natale
    iniziare a fabbricare i regali di Natale (pensavo dei cioccolatini quest’anno..da fare io in casa e regalare..)
    fare un sacco di foto con la mia reflex nuova
    finire il corso di archeologia
    finire di scrivere i racconti del mio libro e trovare un editore che li pubblichi..
    tante coccole con il moroso :)
    venire ad Annecy ai mercatini di Natale come l’anno scorso!
    (lo so sto già pensando troppo al Natale..!!)
    un abbraccio
    Daniela :)

  16. mikka dice

    Sicuramente Novembre è anche x me uno dei mesi più “tristi”. A casa mia cerchiamo comunque di rallegrarci con tanti piccoli progetti-lavoretti che sono in cassetto da tempo, come pasticciare con farina e varie x sperimentare nuove ricette soprattutto x biscotti, iniziare i vari lavoretti natalizi dai vari addobbi ai regalini. Ma dove dove hai trovato quei fogli di cera x le candele? voglio provarci anch’io..
    ciao mikka

  17. dice

    Uh.. come siete positive tutte quante ;)
    Io proprio ieri dicevo che quest’anno non ho la forza di affrontare la stagione fredda, non riesco proprio a trovare lati positivi… sarà che la piccolina si ammala spesso, troppo !! Uff, per fortuna ci sono i blog a dare un po’ di colore, complimenti per il tuo, lo seguo da un po’.

  18. dice

    Novembre è anche il titolo di una famosa poesia di Pascoli… anch’essa esprime una certa tristezza:
    Gemmea l’aria, il sole così chiaro
    che tu ricerchi gli albicocchi in fiore,
    e del prunalbo l’odorino amaro
    senti nel cuore…
    Ma secco è il pruno e le stecchite piante
    di nere trame segnano il sereno,
    e vuoto il cielo, e cavo al piè sonante
    sembra il terreno.
    Silenzio, intorno; solo, alle ventate
    odi lontano, da giardini ed orti,
    di foglie un cadere fragile. E’ l’estate,
    fredda, dei morti.

  19. dice

    Cara Claudia,
    per me, invece, il mese di Novembre non è triste, forse perchè è legato al mio compleanno, una nuova tecnica da sperimentare, la pasta di zucchero… poi c’è San Martino da ricordare con un racconto mentre prepareremo con Francesco un cavaliere a cavallo con una frolla profumata al limone…
    poi ci sono i lavoretti da preparare prima di Natale, come il calendario dell’avvento, interamente in feltro, tante casine colorate… ma a parte i progetti, nei giorni di poca luce, in cui, la malinconia può prendere il sopravvento, la musica, cantare e le mani in pasta, in generale, mi aiutano tantissimo, come pure telefonare ad un’amica,
    ti abbraccio!
    Amalia

  20. dice

    Ciao… la penso come te. Novembre è un mese triste e grigio, ma aspettando il Natale passa in fretta!
    Credo che prenderò spunto e farò delle pigne per gli uccellini. Mio papà tutte le mattine getta delle briciole in giardino per sfamarli, quindi lo coinvolgerò in questo progetto bellissimo.
    Ieri ho comprato del feltro per fare delle decorazioni e i segna posti per la tavola di Natale!
    Mi dedico con passione al corso di musical che seguo dall’anno scorso e nelle altre sere io e il mio compagno ci divertiamo a cucinare e a guardare film in dvd naturalmente da “sotto il piumone”! :-)
    buona giornata L.

  21. dice

    Hai sempre una marcia in più nel fare le cose, anche a noi piacciono molto le candele compriamo quelle profumate all’ikea. Progetti? Ho comprato tante stoffe per il patchwork in un sito americano, adesso dovrei mettermi a cucire, e un po’ di lana merinos in Italia, dovrei uncinettare, ma è tutto fermo!

  22. aliciolina dice

    Complimenti per le idee…ti leggo spesso per fantasticare sulle mille cose che vorrei fare e non faccio perchè non ho il tempo! lavoro da sola e ultimamente lavoro anche la sera e il week end…ufff
    ma continuo a leggerti e troverò il modo di fare qualcosa!
    a dire il vero qualcosa faccio…le foto. è bello vedere immortalati attimi della vita dei nostri figli che crescono così velocemente. questo è merito tuo…

  23. dona dice

    scusate se mi intrometto; sono un appassionata di mercatini di natale, ma quelli di annecy proprio non li conosco.
    quando ci saranno?grazie
    dona

  24. dice

    Complice un pomeriggio di mal di testa atroce e poco lavoro, dal sito di mammafelice sono arrivata qui..ed ho letto ogni singolo post a ritroso sino ad Aprile perdendomi nelle bellissime foto, nell’amore nell’entusiasmo che traspare in ogni riga.
    Che splendido luogo, questo che hai creato..sai proprio di famiglia.
    Tornerò di sicuro!
    Elisa

  25. Claudia dice

    I fogli di cera sono reperibili presso la maggior parte degli apicoltori. Ho fatto una ricerca per vedere se si trovano online ma con scarsi risultati. Qualcuno ha un link da segnalare?

  26. Claudia-cipi dice

    ooo che belle le candele… mio marito non vuole che le accenda…
    per ora non ho metodi per far passare l’inverno con meno malinconia, me li devo inventare, perchè l’unica consolazione è sempre stata il cibo e arrivata a 100kg è proprio ora di dire basta.
    prendo spunto da te, posso?

  27. Claudia dice

    Perché tuo marito non vuole le candele?
    Beh, se proprio non riesci a convincerlo, regalatele in privato durante un bel bagno caldo!

  28. Claudia dice

    Non so se sono come i nostri,loro li vendono “per decorare” ma alla fine se si tratta di un foglio di cera che si può arrotolare attorno allo stoppino non ci vuole chissà che…
    A presto il tutorial, promesso, è già nelle bozze!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *