A Colonia con Skylanders
Nelle scorse settimane io e Leo siamo stati al Gamescom (una grande fiera...
Montessori - Il Decalogo dell'Educatore
Nei giorni scorsi, sfogliando gli appunti presi durante la mia formazione...

In vacanza con Boppy

385

Ho allattato tutti e tre i miei figli, e non ho mai acquistato un cuscino per l’allattamento. Perché? Beh, costano una cifra spropositata, e soprattutto non mi sembravano davvero utili.

Poi, grazie ad un’iniziativa di The Talking Village, ho avuto il privilegio di testare Boppy. Boppy è un cuscino per l’allattamento, ma non solo.

318

Sostiene e protegge il bambino quando inizia a voler stare seduto ma non è ancora stabile.

348

Permette di sperimentare nuove posizioni…

344

Ed è perfetto per farsi coccolare!

336

Inoltre adempie perfettamente a quello che è poi il suo compito principale: dare sollievo alla schiena della mamma durante la poppata.

E’ arrivato proprio mentre ci stavamo per partire. E, siccome la pazienza non è una delle mie virtù, l’ho subito infilato in macchina per testarlo durante la nostra mini-vacanza a Montpellier.

Verdetto: Meglio tardi che mai. Sono contenta di averlo scoperto, e lo consiglio vivamente come regalo a tutte le neomamme, che allattino o meno.

Mentre ci sono, vorrei ringraziare Chiara per avermi segnalato l’iniziativa e Giuliana per il suo prezioso aiuto.

**********

Post aggiornato il 24 agosto 2010: ora che non allatto più, continuo ad utilizzare Boppy per appoggiare il mio libro quando leggo seduta sul divano…

Commenti

  1. sara dice

    Ciao Claudia, bellissima Chiara, come la pazienza non è una tua virtù! Avrei detto il contrario. Andata bene la tua vacanza? Un grosso bacio a tutti.

  2. dice

    ciao !!! neppure io l’ho mai usato, ma ho poi trovato un libro giapponese con il modello e me lo faró riempito di pula di farro; hai ragione, a comprarlo costa troppo visto che poi cucirlo é proprio semplice

  3. dice

    Giulia ha perfettamente ragione, le foto con Chiara sembrano uscite direttamente da …una mostra! Non hai mai pensato di allestirne una con le foto piú belle? Anche da voi probabilmente ci sono dei locali (pizzerie, café ecc.) che mettono a disposizione i loro interni per esposizioni. O se penso alle tue foto in una sala d’attesa di un pediatra, starebbero benissimo…
    buona settimana!

  4. nadia dice

    A me l’hanno regalato e l’ ho usato davvero molto, non tanto per allattare ma per sostenere e coccolare la mia bimba. buone vacanze

  5. dice

    Ciaoooo….
    anche la mia amica neomamma l’ha comprato e lo trova utilissimo!
    Non ti scrivo da tanto perchè pensavo fossi ancora in ferie, il mio blog mi segnava ancora il post di un mese fa… per fortuna sono venuta a controllare…..
    Baciniiiiiiiii

  6. dice

    Anche io pensavo che la pazienza fosse una delle tue virtu’ principali! Come ti ho scritto via mail qualche tempo fa saremo dalle parti di Annecy come prima tappa per il nostro viaggio in Alsazia nella prima settimana di agosto.Camping à la ferme, ce n’è uno a La Balme de Silingy oppure ad Annecy c’è il campeggio municipale a buon prezzo. Se ci siete in quel periodo, e se ne avete voglia mi piacerebbe molto conoscervi.Non scrivo mai, ma ti seguo sempre.Buona giornata

  7. Silvia dice

    Io ne ho uno in vellutino imbottito di lana cardata, fatto dalla Nonna Paola. L’ho usato a ondate.. visto che Ettore lo allattavo 24h su 24 e ovunque: in piedi, a letto, nella fascia, a capo all’ingiù.. aiuto. Poi l’ho usato come mio cuscino delle coccole: mi ci rifugiavo quando ero super stanca. Con Cesare è tornato al lavoro. Non l’ho mai usato come sostegno: entrambi sono esploratori di lungo corso.. non amano stare troppo sul posto. Comunque in 2 anni e mezzo è rimasto a disposizione, tra il divano e il letto per qualsiasi evenienza :)
    Bello questo che hai te: sembra molto fresco. Chiara è bellissima e luminosa!
    un abbraccio silvia

  8. dice

    Ed io che ero scettica quando mi hanno proposto di partecipare alla “prova” di un “prodotto misterioso”… mah, allattare stanca? schiena a pezzi? No davvero! Anche perché… io un cuscino d’allattamento (e non solo) già ce l’avevo! Il classico pesantissimo ma versatilissimo cuscinone in pula di farro, certo, ma nel mio stile frugal sono contenta di aver lasciato l’opportunità di provare questo nuovo prodotto a chi ne avesse più bisogno di me.
    Insomma il cuscino d’allattamento, classico o in questa nuova versione, credo sia proprio un ottimo investimento.

  9. Giulia dice

    Io ho visto per la prima volta il cuscino da allattamento sulla poltrona dell’ospedale quando ho avuto la prima bimba 4 anni e mezzo fa, ce n’era uno per mamma….ed io ingenua mi ci sono seduta sopra credendo che fosse una ciambella per non sentire il male dei punti…….poi le ostetriche m’hanno spiegato cos’era…..che figura!!!!L’avrò usato una volta in ospedale perchè non riuscivo ad allattare seduta per via del male, ed allattavo sempre sdraiata, poi siam tornate a casa e non ne ho più sentito parlare! Quando ho avuto Leo all’ospedale non c’erano più ma l’ho ricevuto come regalo da una cara amica il giorno dopo il parto, all’inizio ho pensato che non mi sarebbe servito a niente…poi l’ho provato ed effettivamente l’ho usato un sacco!!! sia come sostegno per allattare Leo che come culla (per i primi 3/4 mesi di giorno dormiva solo acciambellato lì!!!!)
    W la ciambella per allattare!!!!!!

  10. dice

    Non ho mai usato cuscini per l’allattamento e francamente ne ignoravo l’esistenza… Io usavo semplicissimi cuscini per sostenere Marta e Giovanni durante l’allattamento e mi sono andati più che bene. Certo, questo sembra davvero comodo, utile oltre che bello!!!
    Un abbraccio
    Francesca
    P.S. Come è andata la mini-vacanza?

  11. Francesca dice

    grazie del consiglio!
    lo terrò presente visto che ho da pochissimo scoperto di essere incinta!!!!
    Francesca

  12. dice

    Ciao Claudia, volevo dirti che ti ho “taggata” due minuti fa con il Honest Scrap Award :) Spero ti faccia piacere!
    buona settimana a te e alla tua famiglia.-

Lascia un commento